Carrello

Marmellata, confettura, confettura extra, composta, frutta da spalmare, gelatina. Tanta abbondanza genera confusione e anche qualche rischio, perché sono tutti prodotti con un elevato, spesso elevatissimo, contenuto di zuccheri.

Quali sono le differenze?

Per fare chiarezza, bisogna iniziare a chiamare le cose con il loro nome: secondo direttive comunitarie, la marmellata è solo quella di agrumi, quindi arance, mandarini o limoni, almeno al 20 per cento del totale.

Il resto? È zucchero, che funge da dolcificante e conservante.

Ci sono poi additivi per addensare, come la pectina, e a volte anche coloranti o succo di limone, che ritarda ulteriormente la scadenza.

Tutti gli altri prodotti sono confetture o gelatine (se si usa il succo della frutta) e possono essere d’albicocca, pesca, fragola, pera, prugna e così via. Devono avere almeno il 35% di frutta, che sale al 45 in caso di confettura extra. Anche se spesso possono averne più del 50 o del 60%.

Le composte hanno invece dal 60% di frutta in su e di solito hanno scadenza breve, perché – a fronte di più frutta c’è meno zucchero – e quindi la vita del prodotto è più breve.

Quale scegliere?

A guidare la scelta dovrebbe essere quindi una bassa quantità di zucchero e un alto contenuto di frutta.

Va tenuto presente che i carboidrati semplici come gli zuccheri danno energia immediata, in particolare al cervello. Ecco perché mangiare pane e marmellata o confettura a colazione o a merenda è un’ottima abitudine, dà la carica per studiare o lavorare al meglio.

Una buona abitudine è quella di abbinare alla confettura una fetta di pane integrale, in quanto determina un assorbimento modulato degli zuccheri.

Naturalmente non si deve eccedere nell’assunzione di questi prodotti, in quanto sono ricchi di zuccheri, soprattutto per chi soffre di diabete.

E i bambini, che amano tanto i dolci?

Un buon sistema per limitare il consumo di zuccheri è alternare pane e confettura a colazione e, per esempio, uno spuntino salato a metà mattina.

Qui da noi puoi trovare molte confetture, tutte con pochissimi zuccheri aggiunti e senza conservanti artificiali.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.