Com’è fatta un’oliva?

Il frutto dell’olivo è chiamato drupa, ed ha un peso molto variabile a seconda di vari fattori (varietà, grado di maturazione, ecc..) e può variare da 0,5 a 20 grammi.

La drupa è composta da 4 parti, vediamole insieme.

1° PARTE: BUCCIA


Che costituisce l’1,5-3,5% della drupa, di colore prima verde e quando il frutto è completamente maturo, nella maggior parte delle varietà, tende al viola intenso, quasi al nero.

L’epicarpo è ricoperto da una sostanza protettiva cerosa.

 

 

 

 

 

 

2° PARTE: POLPA (mesocarpo)

Costituisce l’75-85% della drupa, contiene acqua e olio. La maggior parte dell’olio è racchiuso in piccole “capsule naturali”

chiamate vacuoli, presenti nella polpa.

 

 

 

 

 

 

 

3° PARTE: NOCCIOLO (endocarpo)

Costituisce il 13-24% della drupa. Ha una struttura diversa a seconda del tipo di cultivar ed è formato da un guscio legnoso che racchiude il seme (mandorla).

 

 

 

 

 

 

 

 

4° PARTE: SEME

Costituisce il 2-4% della drupa ed è formato da un involucro esterno (detto episperma) e da uno interno (detto endosperma), il quale racchiude l’embrione, che contiene una piccola percentuale di olio, che però è difficilmente estraibile.